Giornata Mondiale della Marionetta

Dal 18 al 21 marzo 2016

Fabbrica del Vapore

Via Giullio Procaccini, 4 – Milano


Ogni anno, il 21 marzo, si celebra attraverso la Giornata Mondiale della Marionetta l’immensa gioia che ha portato il Teatro di Figura nelle nostre culture. Una festa che mette in risalto la celebre tradizione di un’arte sempre in evoluzione e che supera le lingue e unisce il mondo. Organizzata dall’UNIMA (Union Internationale de la Marionnette), la più antica associazione teatrale esistente fondata a Praga nel 1929, e ad oggi presente in ottantatre paesi, la Giornata Mondiale della Marionetta vivrà anche in Italia, dal 18 a 21 marzo, con un programma fitto di spettacoli, incontri, mostre, laboratori e installazioni sul Teatro di Figura italiano.
L’edizione 2016 si terrà presso la Fabbrica del Vapore di Milano, città che vanta alcune tra le più importanti Compagnie di Teatro di Figura e considerevoli collezioni di burattini e marionette.
Un weekend ricco di appuntamenti per grandi e piccini che vedrà artisti provenienti da tutta Italia esibirsi in spettacoli di burattini, marionette, pupazzi, pupi e ombre. Tra gli artisti coinvolti, oltre al Teatro Laboratorio Mangiafuoco ci saranno Bruno Leone, la Compagnia Carlo Colla e Figli, il Teatro Verde, il Teatro del Corvo, il Cerchio Tondo e tante altre Compagnie.

La manifestazione si aprirà venerdì 18 marzo, alle ore 16.00, con un momento di riflessione sul Teatro di Figura Italiano: un confronto sul tema della trasmissione di saperi artistici e sulla necessità di una formazione multidisciplinare per chi si avvicina a questa forma di arte antica ma in continuo mutamento. Alle 20.30 presso l’Atelier Carlo Colla e Figli (Via Montegani 35/1 ) ci sarà l’incontro-spettacolo “DONNE DI LEGNO” ovvero “La Donna è mobile” (ingresso a pagamento).
La giornata di sabato 19, invece, avrà come primo appuntamento della giornata l’intervento di Maria Perego, artista e creatrice del famoso pupazzo Topo Gigio, che presenterà il suo ultimo libro “Io e Topo Gigio. Vita artistica e privata di una donna straordinaria” (ore 16.00). Il programma continuerà dalle 16.30 alle 19.00 con spettacoli e laboratori. Alle 21.00, invece, ci sarà la maratona serale in cui si alterneranno artisti in brevi performance per un pubblico di tutte le età.
Domenica 20 il programma proseguirà con spettacoli e laboratori dalle 10.00 alle 19.00.
La Giornata Mondiale della Marionetta si chiuderà lunedì 21 marzo con due appuntamenti riservati e a cui si potrà accedere solo ad invito. Alle ore 11.00 ci sarà “Preludio: un Museo del Teatro di Figura a Milano”, presentazione del nuovo spazio con la Compagnia Carlo Colla e Figli, con l’intervento dell’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno. Alle ore 15.00, sempre su invito, ci sarà la visita al BUMA, Museo del Burattino e della Marionetta, collezione della Fondazione Milano Scuole Civiche.

A fare da cornice a tutta la manifestazione ci saranno la mostra “OTELLO SARZI. UN GRANDE MAESTRO” della Fondazione Famiglia Sarzi con fotografie di Alfonso Zirpoli e pezzi originali del grande burattinaio; la mostra “GMM 2015 GRULIASCO, racconto fotografico di Alessandra Volpi”, dell’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare in collaborazione con Controluce Teatro D’Ombre e la mostra “BURATTINI ALTRIMENTI” di Albert Bagno, aperte dalle 10.00 alle 19.00 sabato 19 e domenica 20 marzo.
Tra gli eventi collaterali, da segnalare la piccola rassegna di video “Burattini, Marionette e Pupi – Le grandi famiglie di tradizione”, proiezioni di documentari sulle grandi famiglie di tradizione e la libreria di testi sul Teatro di Figura della Casa Editrice Titivillus.
Tutti gli eventi saranno a ingresso gratuito ad esclusione dell’incontro-spettacolo “DONNE DI LEGNO” ovvero “La Donna è mobile” che si terrà venerdì 18 marzo presso l’Atelier Carlo Colla e Figli in via Montegani 35/1.

Luogo
Fabbrica del Vapore – Spazio Luigi Nono
Via Giulio Procaccini 4 – Milano

Programma

Venerdì 18 marzo
ore 16,00
TEATRO DI FIGURA ARTI E MESTIERI

Momento di riflessione sul Teatro di Figura Italiano: un confronto sul tema della trasmissione di saperi artistici e sulla necessità di una formazione multidisciplinare
ore 20,30
DONNE DI LEGNO OVVERO LA DONNA E’ MOBILE

Compagnia Carlo Colla e Figli Lo spettacolo si terrà presso l’Atelier Carlo Colla e Figli in Via Montegani, 35/1 – Milano Ingresso a pagamento

Sabato 19 marzo
ore 16,00
PRESENTAZIONE DEL LIBRO “IO E TOPO GIGIO. VITA ARTISTICA E PRIVATA DI UNA DONNA STRAORDINARIA”

Interviene l’autrice del libro Maria Perego
ore 16,30
PICCOLE STORIE
Teatro Laboratorio Mangiafuoco
ore 17,15
LA FAME DI ARLECCHINO
La Bottega Teatrale (www.labottegateatrale.it)
ore 18,00
IL CIRCO DELLE COSE DA NIENTE
Teatro del Corvo (www.teatrodellelica.com/teatro-del-corvo)
ore 19,00
PROFONDAMENTE NEL SOGNO
I Corrieri
ore 21,00
MARATONA NOTTURNA DI BREVI PERFORMANCE
Con I Corrieri, Centro Teatrale Corniani, Teatro Puntino Rosso, Fioravante Rea

Domenica 20 marzo
ore 10,00
ALBERO
Il Cerchio Tondo (www.ilcerchiotondo.it)
ore 11,00
STORIE ALL’IMPROVVISO
Teatro Verde (www.teatroverde.it)
ore 12,00
ARLECCHINO E IL FURTO D’AMORE
Il Baracco (www.ilbaracco.altervista.org)

ore 15,00
BIANCA COME LA NEVE ROSSA COME IL FUOCO
Atelier La Lucciola (www.atelierlalucciola.it)
ore 16,00
RISTORANTE BELZEBU’
Piccola Compagnia Manintasca (www.manintasca.blogspot.it)
ore 17,00
CAPPUCCETTO NERO
Teatro del Secchio
ore 18,00
PULCINELLA CUNTANAPOLI
Bruno Leone (www.guarattelle.it)

Lunedì 21 marzo
ore 11,00
PRELUDIO: UN MUSEO DEL TEATRO DI FIGURA A MILANO (AD INVITO)
ore 15,00
VISITA AL BUMA COLLEZIONE DELLA FONDAZIONE MILANO (AD INVITO)

MOSTRE:
BURATTINI ALTRIMENTI
Di Albert Bagno
OTELLO SARZI. UN GRANDE MAESTRO
Fondazione Sarzi
GMM 2015 GRULIASCO, RACCONTO FOTOGRAFICO DI ALESSANDRA VOLPI
Dell’Istituto per i Beni Marionettistici e il Teatro Popolare in collaborazione con Controluce Teatro D’Ombre

RASSEGNA DI DOCUMENTARI:
BURATTINI, MARIONETTE, PUPI. LE GRANDI FAMIGLIE DELLA TRADIZIONE

UNIMA
L’UNIMA (Union Internationale de la Marionnette) fondata nel 1929, è un’Organizzazione Internazionale Non Governativa che gode di uno statuto consultativo presso I’UNESCO e riunisce delle persone di tutto il mondo, le quali contribuiscono allo sviluppo dell’arte dei burattini e delle marionette al fine di servire con quest’arte i valori umani quali la pace e la mutua comprensione tra i popoli senza distinzione di razza, convinzioni politiche o religiose, la diversità delle loro culture in conformità con il rispetto dei diritti fondamentali dell’essere umano, come sono definiti nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni unite del 10 dicembre 1942.